Mattarella: “Il dialogo sui migranti deve essere serio e responsabile, basta battute o facezie”

chiudi

Caricamento Player...

Il presidente della Repubblica: “Chiediamo una discussione collegiale, le battute non si addicono a questo problema e al confronto internazionale“.

La questione migranti continua a far discutere. Intervenuto alla Farnesina, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha parlato così dell’argomento, come riportato dall’Ansa: “È una discussione collegiale, seria e responsabile quella che chiediamo, senza spazio per battute estemporanee al limite delal facezia, che non si addicono al dialogo e al confronto internazionale. Se l’Italia è, nel Mediterraneo, frontiera d’Europa, all’europeizzazione del salvataggio di vite in mare deve corrispondere l’europeizzazione dell’accoglienza di chi ha diritto, ma anche l’europeizzazione dei rimpatri e la predisposizione di canali legali di immigrazione. Si tratta di elementi tutti essenziali,c he devono essere inseriti in un quadro comune a livello continentale“.

Mattarella: “Serve un metodo di fermezza negoziale

Ha quindi proseguito il presidente: “Sono certo che lo stesso metodo di fermezza negoziale usato per risolvere il problema delle banche sarà quello che ci consentirà di superare i numerosi ostacoli che ancora si frappongono a un lungimirante ed efficace governo del tema forse più rilevante oggi di fronte all’Unione europea, quella della gestione del fenomeno migratorio di carattere autenticamente comunitario. Il mondo oggi non può essere considerato un’arena nella quale siano in brutale competizione sovranità impugnate come clave in una logica di antagonismo o addirittura di scontro. I problemi hanno una dimensione che travalica le capacità persino dei Paesi economicamente o militarmente più forti. In tal senso l’antistorico richiamo all’autosufficienza rappresenta uno schermo che si rivelerebbe tanto illusorio quanto fragile“.