In Siria la tensione resta molto alta. Teheran annuncia il lancio di alcuni missili contro postazioni dell’Isis.

TEHERAN (IRAN) – La tensione in Siria resta molto alta. Il governo di Teheran ha annunciato il lancio di alcuni missili balistici contro le postazioni dell’Isis in risposta all’attentato dello scorso 21 settembre 2018 nella città iraniana di Ahvaz.

I Guardiani della Rivoluzione con una nota – riportata dal sito di Repubblica – hanno comunicato che “il quartier generale dei responsabili del crimine terroristico di Ahvaz è stato attaccato pochi minuti fa a est dell’Eufrate, da missili balistici lanciati dalla divisione aerospaziale dei soldati iraniani“.

Siria
Siria (fonte foto: s://www.facebook.com/pg/FronteEuropeoPerLaSiria)

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Missili iraniani contro la Siria, ci sono morti e feriti

Nel loro comunicato i soldati iraniani hanno annunciato che “sulla base dei rapporti preliminari molti terroristi e i responsabili dell’attentato di Ahvaz sono stati uccisi o feriti in questo attacco“.

La conferma di un numero imprecisato di vittime dopo questo attacco è arrivato anche da parte dell’agenzia di stampa iraniana Irna anche se non si sbilancia sul numero preciso. Secondo un grafico pubblicato dai media locali, i missili lanciati da Kermanshash avrebbero sorvolato l’Iraq centrale prima di cadere nei pressi della città di Abu Kama.

L’Iran attacca gli Stati Uniti: “Sostengono i terroristi della Siria”

Nel suo comunicato il gruppo iraniano ha attaccato gli Stati Uniti: “In base alle prove raccolte – si legge – i terroristi della Siria sono sostenuti e guidati dagli americani in linea con i piani satanici della Casa Bianca, del regime sionista e di un potere regionale“.

Un attacco di risposta ad un attentato da parte del Guardiani della Rivoluzione contro l’Isis in Siria che hanno rivolto dure parole al presidente americano Donald Trump.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/RavaNews-Giornale-della-Valle-del-Salso

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 01-10-2018


Accordo tra le due Coree: al via lo sminamento lungo il confine

Nuova scossa di terremoto in Indonesia