Lutto nel mondo dell’auto torinese. E’ morta all’età di 84 anni Lilli Bertone, la vedova del geniale carrozziere Nuccio.

LUGANO (SVIZZERA) – Il nome di Lilli Bertone sarà per sempre legato al mondo dell’auto torinese ma anche italiana. La vedova del geniale carrozziere Nuccio è morta all’età di 84 anni nella sua Lugano, città che ormai la vedeva residente da ormai cinque anni.

Una vita dedicato al mondo dell’automobile che però ora non esiste più. L’impero Bertone, infatti, ha chiuso i battenti ormai diversi anni fa e così Lilli ha deciso di trasferirsi a Lugano e vivere gli ultimi anni con i parenti stretti. Una morte che lascia un vuoto importante nel mondo industriale italiano.

Mercato auto
fonte foto https://twitter.com/Federauto_IT

E’ morta Lilli Bertone

Il nome della Bertone rimarrà per sempre collegato al marito Nuccio e alla bellissima industria automobilistica che i due hanno deciso di far crescere dopo il matrimonio. Un’azienda che purtroppo ora non c’è più. La moglie di uno carrozzieri italiani più geniali ha preso in mano le redini dopo la morte del marito ma dopo il 2012 è iniziato il lungo percorso di vendita che ha smembrato la società.

E per questo motivo Lilli ha deciso di trasferirsi a Lugano. Cinque anni in Svizzera, lontana dal suo Piemonte, per trascorrere un periodo con gli affetti più cari e con la sua famiglia. Fino al giugno 2019 quando una delle donne più influenti del mondo dell’automobile è morta. Una scomparsa mantenuta nel massimo riserbo. La notizia è stata riportata da La Stampa ma la famiglia non ha fatto sapere altri dettagli sulla vicenda. Il decesso di Lilli Bertone sicuramente pone fine ad una delle storie più importanti dell’industria delle quattro ruote del nostro Paese. E purtroppo non ci sarà la possibilità in futuro di portare avanti questa lunga tradizione familiare.

Di seguito il video con una conferenza stampa di Lilli Bertone

fonte foto copertina https://twitter.com/Federauto_IT

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
auto cronaca Lilli Bertone torino

ultimo aggiornamento: 23-06-2019


Stop ai sequestri preventivi di Cannabis Light: la decisione dei giudici

Nuoro, suicida l’artigiano ricattato per foto hard