Le morti bianche in Italia non si fermano. L’ultima vittima è avvenuta a Pordenone, dove un uomo di 32 anni ha perso la vita nel primo giorno di lavoro.

PORDENONE – Una nuova morte bianca da registrare in Italia. Nelle prime ore di martedì 7 agosto, è stato trovato senza vita un operaio di 37 anni all’interno del cementificio Fanna di Pordenone. L’allarme è stato lanciato da un collega che al suo arrivo all’azienda ha scoperto il corpo di Donato Maggi, che sarebbe morto per una scossa elettrica.

Carabinieri
fonte foto fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24

Incidente sul lavoro a Pordenone, operaio morto folgorato

Secondo una primissima ricostruzione effettuata dai carabinieri, l’operaio era al lavoro per eseguire delle operazioni preliminari per lo spostamento di un macchinario. Questo lo ha messo in contatto con dei quadri elettrici che sono stati decisivi per la sua morte. Gli inquirenti hanno ipotizzato un decesso per folgorazione ma sarà fondamentale l’autopsia che sarà fatta nei prossimi giorni. I risultati potranno dare una spiegazione a questa morte che al momento resta un mistero.

La vittima era originaria di Taranto ma da tempo si era trasferito a Udine per lavoro. Negli ultimi mesi era stato assunto da un’agenzia interinale che lo aveva prestato alla ditta di Pordenone. Quello odierno per lui era il primo giorno di lavoro che si è rivelato fatale per la vita. La vittima era arrivata sul posto di lavoro insieme ad altri colleghi ma per sua fortuna nella stanza era da solo e all’arrivo dei soccorsi non c’era più niente da fare.

Gli inquirenti e gli ispettori delle ASL nelle scorse ore hanno effettuato dei controlli per verificare il corretto rispetto delle misure di sicurezza all’interno dello stabilimento. I risultati dei rilievi sono attesi a breve.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/inambulanza/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca incidenti sul lavoro morti bianche pordenone

ultimo aggiornamento: 07-08-2018


Milano, ragazza molestata in metro: denunciato un romeno di 32 anni

8 agosto 1956, il disastro di Marcinelle