Campobasso, oltre venti detenuti si barricano in un’ala

Rivolta nel carcere di Campobasso. Una ventina di detenuti si sono barricati in un’ala della struttura per protesta. Non ci sono ostaggi.

CAMPOBASSO – Attimi di tensione nel carcere di Campobasso. Nella serata di mercoledì 22 maggio 2019 una ventina di detenuti si sono barricati in un’ala della struttura per protestare contro la stressa sui benefici dei carcerati. Tra i diritti tolti anche quello di telefonare alle proprie famiglie.

Secondo quanto riportato dai media locali, i detenuti hanno appiccato il fuoco ai materassi e rotto i vetri delle celle ma la situazione è sempre stata sotto controllo. Sul posto si sono recati polizia e carabinieri pronti a intervenire in caso di bisogno. Al momento non risultano feriti o agenti sequestrati. La situazione è stata risolta grazie al colloquio con la direttrice. Un’ambulanza è entrata nell’edificio per curare uno dei detenuti ma l’episodio non ha un collegamento con la protesta.

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

Protesta nel carcere di Campobasso, la situazione è tornata alla calma. Decisivo il colloquio con la direttrice

La protesta è iniziata nella serata di oggi quando circa 28 detenuti hanno dato il via alla rivolta. Una manifestazione per dire il loro dissenso ad alcune restrizione decise dalla direttrice della struttura. Tra i benefici tolti le telefonate ai parenti. La situazione, comunque, dopo qualche ora, è ritornata alla normalità grazie ad un colloquio con la direttrice.

Non si registrano feriti ed ostaggi ma soprattutto non ci sono stati atti di violenza che potevano creare problemi. I detenuti sono ritornati nelle proprie celle e nelle prossime settimane cercheranno di riottenere i benefici che gli sono stati tolti nelle scorse settimane. Attimi di tensione, quindi, al carcere di Campobasso per una protesta delle persone all’interno della struttura. Ma ora è ritornata la calma anche se non sono esclusi dei nuovi atti simili per ottenere dei diritti che sono stati eliminati.

ultimo aggiornamento: 22-05-2019

X