Russia, Putin risponde agli Stati Uniti: “Via 755 diplomatici Usa”

Putin risponde alle sanzioni degli Stati Uniti contro la Russia: “Possiamo mettere in campo altre misure per rispondere agli Usa”.

chiudi

Caricamento Player...

MOSCA – Vladimir Putin risponde alle nuovi sanzioni approvate due giorni fa dal Senato americano contro la Russia. Il numero uno russo ha comunicato che a breve ben 755 diplomatici dovranno lasciare il Paese: “È venuto – dice ai media – il momento di mostrare agli USA che non lasceremo le loro azioni senza risposta. Washington ha assunto posizioni che peggiorano le nostre relazioni bilaterali. Possiamo mettere in campo anche altre misure per rispondere agli americani“.

Vladimir Putin chiarisce: “I diplomatici dovranno lasciare la Russia a settembre”

Vladimir Putin ai microfoni di Rossia-24 ha chiarito: “I 755 diplomatici americani dovranno lasciare la Russia entro settembre. Oltre più di un migliaio di persone lavorano e stanno lavorando ma ora alcuni di loro devono interrompere. Noi abbiamo atteso tanto tempo, sperando che la situazione potesse cambiare al meglio. Ma sembra che questa non sia variata e non credo possa accadere a breve“. Precedentemente Barack Obama a dicembre aveva espulso ben 35 diplomatici russi, portandoli a quota 455, la consistenza della rete diplomatica Usa in Russia era oltre il doppio di quella Mosca in America. Nella sua intervista Putin ha anche sottolineato gli ottimi risultati ottenuti dalle nuovi relazioni tra i due Paesi.