L’emergenza migranti continua. Nel Mediterraneo sono state salvate oltre 100 persone. Sea Watch e Sea Eye ancora in mare.

ROMA – L’emergenza migranti non finisce. Mentre la Sea Watch e la Sea Eye continuano a rimanere in attesa di una comunicazione, altri profughi sono stati salvati in mare nell’ultimo giorno di mare. La Guardia Costiera tunisina e un pattugliatore di Malta hanno soccorso rispettivamente 69 e 45 persone che erano in difficoltà nel Mediterraneo.

I controlli in mare non si fermeranno neanche in questi giorni di festa con i militari che continueranno a sorvegliare con molta attenzione le acque del Mediterraneo per soccorrere i barconi in difficoltà.

Migranti
Migranti (fonte foto https://twitter.com/openarms_fund)

Migranti, Sea Watch e Sea Eye ancora in mare: nessuna comunicazione dall’UE

L’incertezza della Sea Watch e della Sea Eye continua. Le due ONG tedesche sono ancora in mare e dopo aver trascorso il Natale nel Mediterraneo, per loro si prospetta anche un ultimo giorno dell’anno senza un posto dove poter ripararsi dal freddo e dalla pioggia.

Gli appelli delle ONG non sono stati accolti dall’Unione Europea che continua a non consentire alle navi di sbarcare in un porto sicuro. Dieci giorni in mare ma ancora nessuna notizia dagli Stati con nove leader che hanno confermato la loro indisponibilità ad accogliere i migranti. Le risorse cominciano a venire sempre meno e sicuramente una soluzione deve essere trovata in poco tempo anche per consentire ai profughi di sbarcare.

L’argomento dei migranti continua ad essere al centro delle discussioni tra i diversi Paesi. Nei prossimi summit si proverà a trovare l’intesa definitiva sui profughi anche se non sarà semplice visto che le posizioni continuano ad essere molto distanti da parte dei leader europei. Nonostante questo, gli sbarchi continuano ad esserci con i le persone che cercano di trovare un futuro più sicuro in un Paese diverso.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/marco.todarello.18

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
esteri Malta migranti ong Tunisia

ultimo aggiornamento: 31-12-2018


Morta Nancy Grace Roman, la prima donna della NASA

Olanda, falso allarme bomba all’aeroporto di Amsterdam