Siria, volontario italiano morto: combatteva con i curdi contro l’Isis

Giovanni Francesco Asperti, un cittadino italiano originario di Bergamo, è morto in “uno sfortunato incidente”. Combatteva al fianco delle milizie curde contro l’Isis.

SIRIA – Giovanni Francesco Asperti, 50enne di origini bergamasche, è morto in territorio siriano. La notizia è stata diffusa con un comunicato ufficiale delle Unità di protezione popolare: le milizie curde combattono contro l’Isis.

Combattente contro l’Isis

Asperti sarebbe deceduto lo scorso 7 dicembre: l’italiano si era recato in Siria per combattere contro lo Stato islamico al fianco dei curdi. Secondo quanto riferito dalle milizie curde il combattente è morto da “martire”, vittima di uno “sfortunato incidente mentre era in servizio a Derik“, nel governatorato nord-orientale siriano di Al Hasakah.

Siria
Fonte foto: s://www.facebook.com/pg/FronteEuropeoPerLaSiria

Nome di battaglia: Hiwa Bosco

“Durante tutta la sua partecipazione alla lotta contro l’Isis nel Kurdistan siriano e nel nord della Siria, Hiwa Bosco è stato un esempio di vero rivoluzionario e ha sempre agito sulla base di questi valori fino all’ultimo momento della sua vita”, si legge sempre sul sito delle Ypg, le unità combattenti curde.

La conferma della Farnesina

La notizia è stata confermata dalla Farnesina. Il consolato a Erbil sta seguendo il caso e è in stretto contatto con i famigliari di Asperti. Le circostanze del decesso del connazionale devono essere ancora chiarite.

ultimo aggiornamento: 08-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X