Zona rossa, le nuove regole in vigore fino al 5 marzo. Dagli spostamenti ai negozi aperti, cosa bisogna sapere.

Con il nuovo dpcm il governo conferma la divisione dell’Italia in zone aggiungendo alle tre note (Gialla, Arancione e Rossa) anche la zona Bianca, che rappresenta il parziale ritorno alla normalità. Alla fine del mese di gennaio non ci sono regioni nella nuova zona, ma ci sono nuove regole per quanto riguarda la zona Rossa, che risente in qualche modo della stretta del governo sulle norme a valenza nazionale.

Coronavirus zona Rossa
Fonte foto: https://www.facebook.com/palazzochigi.it

Cosa si può fare in Zona rossa: le regole

La zona rossa è quella con le misure più restrittive e corrisponde di fatto ad una sorta di lockdown soft, con la chiusura dei negozi e restrizioni significative per quanto riguarda gli spostamenti. Di seguito le regole in zona Gialla e in zona Arancione.

Gli spostamenti in zona rossa

Per quanto riguarda gli spostamenti, in zona rossa è possibile uscire di casa solo per motivi di lavoro, salute o necessità.

Una sola volta al giorno è possibile andare a fare visita ad un amico o ad un parente residente nello stesso Comune. In questo caso possono spostarsi al massimo due persone che a loro volta possono essere accompagnate da figli con meno di 14 anni e/o da persone non autosufficienti.

I residenti dei Comuni fino a 5.000 abitanti possono spostarsi fino a trenta chilometri di distanza dai confini del comune di residenza ma non possono raggiungere i capoluoghi di provincia.

È possibile inoltre fare attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva individuale.

Resta in vigore il coprifuoco, quindi non è possibile uscire di casa dalle 22.00 alle 5.00 del mattino seguente.

I negozi

In zona Rossa sono chiusi i negozi e i centri commerciali. Chiusi anche i mercati. Restano aperte le farmacie, i supermercati, i negozi di generi alimentari, edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie. Restano aperti anche i parrucchieri e ovviamente i barbieri. Chiusi invece i centri estetici.

La scuola

Per quanto riguarda la scuola, in zona rossa si procede con la didattica in presenza per le scuole dell’infanzia, per le scuole elementari e per la prima media. Dalla seconda media in poi scatta la didattica a distanza.

I mezzi di trasporto

I mezzi di trasporto possono viaggiare fino al 50% dei passeggeri. La regola riguarda il trasporto pubblico locale, mentre il trasporto scolastico segue regole differenti.

Bar e ristoranti

Non è possibile consumare all’interno di bar e ristoranti che possono lavorare per il servizio a domicilio e per l’asporto. Dalle 18.00 in poi l’asporto è consentito solo presso i locali con cucina.

L’autocertificazione

In zona rossa ogni spostamento dovrà essere giustificato con l’autocertificazione, che dovrà essere esibita o compilata in caso di controllo da parte degli uomini delle forze dell’ordine.


Maxi-operazione contro la ‘Ndrangheta, 49 arresti. Ai domiciliari il sindaco di Rosarno

Cosa si può fare in zona Gialla: le regole fino al 5 marzo