Assicurazione viaggio per neonati, come fare e cosa sapere

L’assicurazione viaggio per bambini piccoli si può fare. Ecco quali sono tutte le modalità per ottenerla.

Assicurazione viaggio neonati: come richiederla

La polizza per permettere anche ai minorenni di viaggiare si può trovare sul sito della compagnia di assicurazioni, ma ci sono alcune condizioni da rispettare.

Prima di tutto, i bambini molto piccoli e i neonati non possono viaggiare da soli. Si sconsiglia anche di portarli in alcuni paesi esteri pericolosi dal punto di vista delle malattie infettive. Infine, il neonato deve avere un proprio documento di riconoscimento e il proprio passaporto.

Il documento potrà essere rilasciato presso il Comune di residenza. Il consiglio è di provvedere a una regolare traduzione in inglese e nella lingua locale, per agevolare i controlli nel paese estero.

Per richiederla, una volta sul sito, si potrà chiedere un regolare preventivo. Al termine della procedura, si potrà richiedere alla compagnia assicurativa, via mail, se c’è la possibilità di offrire coperture mirate per i neonati.

Infatti, i più piccoli potrebbero aver bisogno di un massimale più elevato per le coperture mediche, oppure di una maggiore assistenza in caso di perdita bagagli.

Una volta provveduto con la polizza adeguata, si potrà portare il neonato in viaggio con maggiore tranquillità

Caratteristiche dell’assicurazione viaggio

assicurazione viaggio neonati
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/bambino-neonato-bambino-appena-nato-2610206/

L’assicurazione viaggio neonati dovrà avere caratteristiche ben precise. Prima di tutto, il massimale dovrà essere adeguato per perdita dei bagagli e spese mediche.

In un paese estero, il sistema immunitario dei più piccoli può essere messo a dura prova. Per questo, l’assicurazione consente di provvedere efficacemente alla loro salute.

Se, invece, i vestiti del bambino si perdessero con il bagaglio, allora la copertura dovrà permettere non solo di comprare dei vestiti, ma anche giochi per rassicurare il piccolo.

Di solito, quando si sceglie una polizza per tutta la famiglia, si includono anche particolari coperture per i più piccoli senza costi elevati.

Viaggiare insieme non è solo un obbligo del genitore, ma anche un modo per vivere un’esperienza unica in famiglia. Quindi, oltre all’assicurazione, il consiglio è di provvedere con un budget adeguato per la vacanza.

Ci sono luoghi indicati per i bambini molto piccoli e per i neonati. Nella scelta della destinazione, così come per la polizza, è anche importante scegliere strutture adeguate, dove sia possibile occuparsi del piccolo o dove ci sia un’assistente a occuparsene.

Assicurazione viaggio bambini: a cosa fare attenzione

Per viaggiare con i bambini sono necessarie particolari attenzione. Oltre alla valigia e ai momenti di noia, è importante che il bambino sia protetto dagli imprevisti.

Per questo, documenti e polizza assicurativa devono rispettare le normative vigenti. La polizza poi, sarà necessaria per far vivere al piccolo una straordinaria avventura con i suoi genitori al sicuro come nella culla di casa.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/bambino-mano-neonato-padre-2416718/

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 05-02-2018

Redazione Napoli

X