Berlusconi: “Un’alleanza col Pd sarebbe inquietante e improponibile”

Il leader di Forza Italia: “Io sono in campo e ci resto. M5S? Sono i veri professionisti della politica, prima non hanno mai lavorato“.

chiudi

Caricamento Player...

Intervistato nel programma ‘Sette Giorni’ di Rai Uno, Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, ha parlato dell’attuale situazione politica italiana: “Una nostra alleanza con il Pd sarebbe inquietante e improponibile. Io sono in campo e ci resto. Farò il padre nobile quando avrò un’età adeguata. I Cinque Stelle? Sono i veri professinisti della politica, dell’indennità parlamentare, non avendo mai lavorato nella loro vita prima di essere eletti. Forza Italia è la prima forza della coalizione con un programma di riforme straordinarie. Se il mio impegno potrà esserci davvero da qui alle elezioni potremo avere risultati straordinari. La Lega fa parte del centrodestra, Alternativa popolare deve ancora decidere che cosa vuole essere“.

Berlusconi: “Bisogna fermare i migranti a ogni costo

Prosegue quindi l’ex premier: “Fino al 2011 noi avevamo azzerato gli sbarchi, da quando abbiamo lasciato il governo abbiamo assistito a un disastro. La migrazione va fermata a ogni costo, è un dramma per noi italiani, ma anche per i migranti che si illudono di trovare benessere ma trovano solo miseria. Dobbiamo imporre all’Ue di passare ai fatti con accordi per bloccare gli scafisti alla partenza“. Passando allo Ius Soli, Berlusconi spiega: “Dobbiamo imporre all’Ue di prendere come modello quello che fece il mio governo con accordo con i Paesi di origine per partenze e rimpatri. Lo Ius Soli è un pessimo segnale di fronte all’emergenza, dire che oggi è più facile diventare cittadini italiani può suscitare false speranze“. Infine, sulle amministrative: “Il risultato è stato molto chiaro: il centrodestra moderato nel linguaggio, ma rivoluzionario nei contenuti, si conferma la prima area del Paese. Abbiamo avuto il coraggio di non candidare professionisti della politica, insomma posso dire che gli elettori hanno votato con saggezza“.