Come far partire auto con cambio automatico e batteria scarica

Come far partire auto con cambio automatico e batteria scarica: tutte le cose importanti da sapere

chiudi

Caricamento Player...

Come far partire auto con cambio automatico e batteria scarica: guida pratica per risolvere senza grossi intoppi un problema che può capitare.

Son cose che succedono, ogni tanto

Uno dei guasti “classici” che capitano più o meno a tutti gli automobilisti prima o poi è trovarsi la batteria scarica. Si fa in fretta a scherzarci su quando si è a casa che ci si ripensa, ma in quel momento, chissà. Magari siamo in ritardo per un appuntamento importante. Magari è notte fonda, piove e fa un freddo cane.

Insomma, non sempre sono rose e fiori. Se la propria auto ha una trasmissione automatica, tra l’altro, ripartire è ancora più complicato

A spinta? Meglio evitare

Far partire “a spinta” un’auto con trasmissione manuale è relativamente semplice. Basta farle prendere un po’ di velocità e tirare su la frizione in prima o seconda marcia. Con le auto automatiche, invece, è molto più complicata, e in certi casi impossibile.

La maggior parte dei cambi automatici infatti non dispone di frizione. Cercare di “far entrare” la posizione D dopo averla spinta, o lanciata giù da una discesa, può essere molto dannoso per le componenti dell’auto e generalmente sconsigliato. Lo stesso vale per i cambi a doppia frizione, che sfruttano meccaniche ben più complicate della normale frizione del cambio manuale.

Ponte coi cavi

La soluzione ideale in questi casi è fare ponte con i cavi sfruttando una batteria “sana”. I cavi vanno collegati nel seguente ordine:

  1. Cavo rosso al polo rosso (positivo) della batteria sana
  2. Cavo rosso al polo rosso (positivo) della batteria scarica
  3. Cavo nero al polo nero (negativo) della batteria sana
  4. Cavo nero al polo nero (negativo) della batteria scarica o qualsiasi altro punto in metallo della scocca dell’auto in panne.