Effrazione a casa di un'anziana donna novantenne a Persiceto

Effrazione a casa di un’anziana a Persiceto

Un uomo entra nell’abitazione di un’anziana donna, ma il furto fallisce

SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BOLOGNA) – Effrazione in casa di un’anziana donna a San Giovanni in Persiceto, in provincia di Bologna. Nella notte del 22 maggio 2019 un giovane cittadino marocchino di 26 anni ha tentato un’effrazione nell’abitazione di una 91enne di San Giovanni in Persiceto.

Il ladro ha tentato di intrufolarsi nell’abitazione forzando la finestra e spaccando un vetro, ma è stato un grave errore. Seppur in tarda serata, i rumori e i movimenti intorno alla casa dell’anziana hanno allertato i residenti del circondario.

L’arresto del ladro da parte dei Carabinieri

Svegliati da alcuni movimento strani intorno all’abitazione dell’anziana signora, in via Braglia, per sicurezza i vicini hanno subito chiamato il 112. I Carabinieri della radiomobile sono arrivati subito e sono riusciti ad arrestare subito il ladro.

I militari hanno raggiunto l’abitazione in via Braglia mentre il 26enne marocchino si trovava ancora all’interno dell’abitazione dell’anziana donna.

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

Troppo occupato, evidentemente, a cercare di depredare l’abitazione, il ladro non si è reso conto di nulla. Nonostante, evidentemente, dalla finestra danneggiata avrebbe potuto facilmente tenere facilmente la situazione sotto controllo.

L’effrazione quindi è riuscita, ma non è riuscito il furto. Una volta ripulito l’appuntamento, il ladro ha tentato di fuggire, ma si è trovato i Carabinieri all’uscio. I Carabinieri della radiomobile hanno atteso il ladro all’uscita e l’hanno arrestato sull’uscio senza dargli la possibilità di fuggire.

Il processo al ladro di San Giovanni in Persiceto

Un’effrazione può essere molto pericolosa, specialmente nel caso in cui sono degli anziani ad essere colpiti. Fortunatamente l’abitazione delle donna in via Braglia era vuota perché l’anziana proprietaria 91enne non era in casa al momento del fatto.

Una volta arrestato il ladro, il processo è stato organizzato per direttissima il 23 maggio 2019, il giorno dopo il suo arresto. L’anziana donna potrà dormire sonni tranquilli.

Fonte dell’immagine di copertina: https://pixabay.com/it/photos/maniglia-porta-maniglia-blocco-3633943/

ultimo aggiornamento: 23-05-2019

X