Venezia, nave da crociera contro un battello turistico: 4 feriti

L’incidente è avvenuto nei pressi del Canale dell Giudecca, dove una nave da crociera avrebbe perso il controllo e si sarebbe scontrata contro un battello.

VENEZIA – L’incidente è avvenuto la mattina del 2 giugno 2019, in mattinata. Una nave da crociera avrebbe perso il controllo e si sarebbe scontrata contro un battello turistico a Venezia, vicino al Canale della Giudecca.

Pare che la Nave da Crociera, Msc Opera, abbia perso il controllo e si sia scontrata contro la nave turistica Michelangelo nei pressi della Banchina di San Basilio. Stando alle prime ricostruzioni la nave avrebbe avuto un problema tecnico che avrebbe reso impossibile le manovre.

Ci sono stati seri danni allo scafo della Michelangelo e alcune persone sono cadute, dal battello, in acqua a seguito dell’impatto. Ovviamente, l’incidente ha provocato uno spavento generale nei passeggeri, sia della nave da crociera che del battello, che sono fuggiti in fretta e furia delle imbarcazioni.

Di seguito il video che riprende il momento dell’impatto tra la nave da crociera e il battello turistico.

I feriti nello scontro tra la Msc Opera e la Michelangelo

Sul posto erano sopraggiunte le forze dell’ordine, i Vigili del Fuoco e il 118, che ad un primo sopralluogo avevano individuato quattro persone ferite, tutte della Michelangelo, trasportate poi in ospedale.

Successivamente, sempre sul battello, sono stati individuati altri due passeggeri feriti lievemente. Anche loro, per precauzione, sono stati portati in ospedale.

Ancora non si hanno informazione sulle nazionalità, sul legame o sull’età dei passeggeri feriti. Per adesso, almeno, è certo che non ci siano feriti sulla MSC Opera.

Incidente Venezia
Fonte foto: https://www.facebook.com/VigiliDelFuocoCommunity/

L’incidente nel canale della Giudecca

A quanto pare, infatti, la nave da crociera Msc Opera stava passando nel canale della Giudecca trainata da due rimorchiatori. Durante l’attracco al molo di San Basilio, però, qualcosa non è andato per il verso giusto.

I due rimorchiatori non sarebbero riusciti a gestire alla perfezione lo scarrocciamento della Msc Opera. Questa, quindi, si sarebbe diretta, incontrollata, verso la riva e verso la zona d’ormeggio della Michelangelo.

Stando alla testimonianza di Davide Calderan, presidente della “Rimorchiatori Uniti Panfido”, il problema è nato a causa della rottura di un cavo di traino. Il motore della Msc Opera era in avaria, ma in spinta, quindi i due rimorchiatori si sono dovuto impegnare a rallentare la velocità in aumento della nave da crociera.

Una prova di forza quasi unilaterale che i rimorchiatori hanno perso quando il cavo di traino si è rotto nell’impatto con il battello turistico. Lo scontro delle due navi è stato inevitabile, così come poi lo è stato quello con la banchina. La nave da crociera non aveva più freni.

Fortunatamente, tuttavia, lo scontro è stato “leggero”. Poteva andare molto peggio ai passeggeri della Michelangelo.

L’incidente riaccende la discussione sul transito delle navi da crociera nella laguna di Venezia dopo la decisione del Mit in materia.

ultimo aggiornamento: 02-06-2019

X