Paura ad Amman, spari all’ambasciata di Israele: un morto e un ferito

Al momento si parla di un incidente ma alcune fonti dicono che un ragazzo giordano ha accoltellato al petto l’israeliano.

chiudi

Caricamento Player...

AMMAN – La tensione tra Israele e Giordania non sembra avere fine. Nella serata odierna nella capitale Amman l’ambasciata israeliana è stata teatro di un evento drammatico: un ragazzo giordano è stato ucciso mentre un israeliano è stato ferito all’interno della struttura, situata nel settore di Rabieh.

Si parla di un incidente ma la tensione rimane alta

Al momento si parla di un incidente come conferma anche il sito Hala Akhbar, vicino all’esercito giordano, ma secondo il quotidiano AlGhad potrebbe essere alto. Il giornale riporta come il 17enne è stato ucciso da due pallottole alle spalle dopo aver accoltellato al petto l’israeliano all’interno dell’ambasciata. Arrivati in ospedale in gravi condizioni, il giordano non è riuscito a sopravvivere.

Nessun commento da Israele

Non ci sono stati al momento reazioni da parte Israele ma la grande tensione non sembra venir meno a seguito della decisione del governo di Tel Aviv di piazzare i metal detector all’ingresso della Spianata delle Moschee. La Giordania è “custode” musulmana di questa zona e venerdì scorso nella capitale migliaia di persone sono scese in strada per protestare contro questa decisione.