Visitare le città della Thailandia, come fare

Visitare la Thailandia è un’esperienza unica. Ecco come viverla e quali sono le maggiori città da scoprire.

Visitare città in Thailandia: quali sono le più importanti

Questo Paese orientale è ricco di città e di attrattive tutte da scoprire. Prima di tutto, c’è Bangkok. Si tratta di un polo religioso fondamentale, con più di 400 monumenti.

Non è tutto, però. Questa immensa metropoli ospita il mercato galleggiante e gli spettacoli folkloristici in tarda serata. facendo qualche passo in più, ci si ritrova nella vecchia capitale di Ayuthaya, molto interessante dal punto di vista culturale.

Khoen Kaen
, nel nord est del paese, è la zona più fiorente dal punto di vista tecnologico. Se in passato sembrava che questo posto non avesse speranza, oggi è piena di turisti e di novità. Infatti, è sede di studi televisivi e di grandi realtà aziendali.

Un tuffo nel passato è, invece, Chian Mai, che racchiude testimonianze storiche riferite anche al XII secolo. per godersi una giornata al mare, infine, non c’è niente di meglio dell’isola di Phuket. L’isola è stupenda e assicura giornate di relax e un’esperienza unica.

Visitare Thailandia: quali sono le procedure

visitare città thailandia
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/attore-animali-antico-1807557/

Per essere ammessi in questo Paese come turisti, è necessario prima di tutto chiedere il visto ed essere in regola con le vaccinazioni previste. In più, bisogna chiedere all’ASL di competenza per eventuali vaccinazioni necessarie per partire, come per la febbre gialla.

Infine, per tutelare la salute, è fondamentale mangiare sempre cibo cotto e bere sempre da bottigliette d’acqua prima sigillate.

In più, va chiesto il visto turistico all’ambasciata di Roma. Il visto si ottiene solo se il passaporto ha una validità residua superiore ai sei mesi.

Dato che la sanità è privata e le strutture adeguate sono poche, è necessario avere una polizza sanitaria per l’estero, in grado di fornire la giusta assistenza in caso di problemi in Thailandia. Ecco come sceglierla.

Assicurazione Thailandia: quale scegliere

Per scegliere l’assicurazione giusta per la Thailandia conviene vedere quali sono i maggiori rischi. Prima di tutto la polizza dovrà anticipare le spese mediche e prevedere il rimpatrio.

In caso di annullamento o di perdita dei bagagli, la polizza dovrà prevedere elevate coperture. Infine, la polizza dovrà essere valida sia in Italia che all’estero, fornendo un interprete dove necessario.

Di solito, i medici delle cliniche private non hanno problemi con l’inglese. Quindi, conviene tenere sempre la copia dell’assicurazione a portata di mano.

Assicurazione sanitaria in Thailandia: c’è l’obbligo?

La polizza sanitaria in Thailandia è obbligatoria. Quindi, conviene fare un preventivo per assicurazione sanitaria e ottenere così un aiuto in caso di bisogno.

Infine, non si ottiene il visto senza polizza adeguata: quindi, per visitare le maggiori città di questo Paese, è necessario cercare in anticipo la soluzione assicurativa migliore.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/di-lusso-localit%C3%A0-ranong-thailandia-3115234/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 01-03-2018

Redazione Napoli

X