Usa, il presidente eletto Joe Biden sceglie gli uomini del suo staff. Una donna a capo degli 007, Anthony Blinken Segretario di Stato.

Biden compie un altro passo importante verso la casa Bianca dopo la vittoria alle elezioni: il Presidente in carica Donald Trump ha infatti dato il via libera alla transizione comunicando al GSA. Il General Service Administration si occupa di certificare il risultato delle elezioni.

“Ho raccomandato all’amministratore della Gsa… di fare quello che va fatto riguardo agli iniziali protocolli e ho detto al mio team di fare lo stesso”, ha annunciato Donald Trump con un messaggio condiviso sul proprio profilo Twiter.

Inoltre Joe Biden ha messo a punto la squadra che lo accompagnerà nel corso della sua avventura alla Casa Bianca. Ma andiamo con ordine.

Joe Biden
Joe Biden

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Usa 2020, al via la transizione

Donald Trump ha dato il suo via libera al GSA sbloccando la fase di stallo ma facendo sapere di non riconoscere la vittoria di Joe Biden. Per questo motivo, ha chiarito il presidente in carica, la sua battaglia legale andrà avanti e al momento non è intenzionato a concedere la vittoria al suo rivale. Che evidentemente non inviterà neanche alla Casa Bianca per il cerimoniale di rito.

Donald Trump
Donald Trump

Usa, lo staff di Joe Biden

Sin dall’inizio del mese di novembre, alla luce dei risultati delle elezioni, Joe Biden lavora da futuro presidente degli Stati Uniti, o meglio, da Presidente eletto.

Biden ha messo a punto una strategia contro l’emergenza Covid e ha messo insieme gli uomini del suo staff, la squadra che lo accompagnerà in questa avventura.

La certezza che ha accompagnato Biden nella lunga cavalcata verso la presidenza si chiama Kamala Harris, sua vicepresidente.

Il Segretario di Stato sarà Anthony Blinken. Jake Sullivan sarà Consigliere per la Sicurezza Nazionale, mentre come ambasciatrice all’Onu lavorerà Linda Thomas-Greenfield.

Biden mette sul piatto nomi di peso, una squadra fatta di figure di spessore. Alla guida della National Intelligence per la prima volta ci sarà una donna: si tratta di Avril Haines, ex vice-direttrice della CIA ed ex vice-consigliera per la sicurezza Nazionale. John Kerry lavorerà come inviato speciale del Presidente Usa per il clima e con questa carica avrà anche un posto nel Consiglio per la Sicurezza nazionale, una svolta targata Biden. Ricordiamo che il capo dello staff sarà Ron Klain, chiamato a gestire il mondo infinito che si sviluppa nella Casa Bianca.

Della Homeland Security si occuperà Alejandro Mayorkas, primo rappresentante della comunità ispanica a ricoprire questo ruolo di prestigio nell’organigramma del potere statunitense.

Janet Yellen, presidente della Federal Reserve dal 2104 al 2018, si occuperà del Ministero del Tesoro.

Casa Bianca
Casa Bianca

Chi è Anthony Blinken

La figura di Anthony Blinken ha ovviamente una notevole importanza. Il neo-Segretario di Stato vanta una laurea ad Harvard. Ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo della politica sul finire degli anni Ottanta per poi formarsi a tutti gli effetti al dipartimento di Stato negli anni di Clinton.

Sette donne per lo staff comunicazione alla Casa Bianca

Joe biden presenta anche la squadra di comunicatori, anzi comunicatrici, visto che mette sette donne nel suo staff. Jen Psaki sarà la portavoce della Casa Bianca. La donna sarà affiancata nel suo lavoro da Karine Jean-Pierre vice portavoce, Kate Bedingfield direttrice della comunicazione, Pili Tobar vice direttrice, Elizabeth Alexander portavoce della futura first lady Jill Biden, Ashley Etienne direttrice della comunicazione della vicepresidente, Symone Sanders portavoce della vicepresidente.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 30-11-2020


Conte avverte, ‘Rimpasto? Non possiamo rincorrere le ambizioni di qualcuno che spera in ruoli più importanti’

Spostamenti, sci e ristoranti, le richieste delle Regioni al Governo