La moviola della trentunesima giornata di Serie A: VAR ok in alcuni casi. Molti dubbi sul giallo a Bonucci.

ROMA – Ritorna il nostro appuntamento con la moviola di Serie A. Andiamo a scoprire tutti gli episodi dubbi di questa giornata di campionato.

La moviola di Serie A

Tutti gli episodi dubbi di questo turno:

BeneventoJuventus 2-4 (Fabrizio Pasqua di Tivoli)

Prestazione sufficiente per Pasqua. Nessun dubbio sui due rigori assegnati alla Juventus mentre è giusta anche la rete annullata a Mandzukic: il tocco con la mano c’è. Qualche dubbio sul contatto tra Benatia e Diabaté sul 2-2. Fallo di confusione che il VAR non considera come grave errore.

var
var

RomaFiorentina 0-2 (Michael Fabbri di Ravenna)

Partita molto tranquilla per Fabbri. Il fischietto ravennate nel finale riesce a mantenere il controllo del match con qualche cartellino in più.

SpalAtalanta 1-1 (Antonio Damato di Barletta)

Giusto assegnare il rigore all’Atalanta con Costa che si appoggia su Gómez. La Spal reclama per un contatto tra Masiello e Paloschi anche qui ci poteva stare il fallo. Nel finale Grassi si lascia andare dopo un piccolo tocco di Mancini.

Sampdoria-Genoa 0-0 (Davide Massa di Imperia)

Partita abbastanza semplice per Massa. C’è il fuorigioco sulla rete di Pandev. Nella ripresa la Sampdoria recrimina un calcio di rigore per un contatto tra Rigoni e Praet: ci poteva stare qui il fischio. Giusto l’offside di Galabinov nel finale di match.

TorinoInter 1-0 (Paolo Tagliavento di Terni)

L’unico episodio dubbio nel match capita al 22′ quando Brozovic segna direttamente su calcio di punizione. Il centrocampista nerazzurro aveva calciato senza aspettare il fischio dell’arbitro: Tagliavento ha deciso non valida la ripresa del gioco ma si poteva anche convalidare la rete. Non c’era il fuorigioco di Icardi sul palo esterno di Miranda.

CrotoneBologna 1-0 (Gianpaolo Calvarese di Teramo)

Partita molto tranquilla per il fischietto teramano che gestisce nel migliore dei modi anche i cartellini.

Hellas VeronaCagliari 1-0 (Paolo Valeri di Roma 2)

VAR decisivo al ‘Bentegodi’. Giusto il rigore assegnato al Verona: Pavoletti colpisce la sfera con il braccio sulla linea dell’area. Decisivo in questo caso l’aiuto del video come anche nella ripresa quando viene annullato il 2-0 di Zuculini, inizialmente convalidato, per il fuorigioco di Cerci.

NapoliChievo Verona 2-1 (Gianluca Manganiello di Pinerolo)

Ingenua la spinta di Depaoli su Mertens ad inizio ripresa. Il difensore clivense rischia il secondo giallo in un’altra occasione. Il Chievo protesta per una spinta di Koulibaly su Bani nell’azione del 2-1 ma non sembrano esserci gli estremi per un fallo.

Il video del rigore assegnato al Napoli

SILENT CHECK VAR CON RIGORE PER IL NAPOLIAl 50' Depaoli in area di rigore tocca Mertens sul braccio. Manganiello fischia subito rigore e indica il dischetto, portandosi le dita all'auricolare e ricevendo conferma anche dai suoi assistenti.

Pubblicato da Divarsamente Arbitri su Domenica 8 aprile 2018

UdineseLazio 1-2 (Gianluca Rocchi di Firenze)

Restano molti dubbi sull’azione che ha portato al pareggio di Immobile. L’intervento di Marušic su Jankto non sembra regolare. Il VAR, però, non interviene perché non lo ha considerato come un chiaro errore.

MilanSassuolo 1-1 (Luca Pairetto di Nichelino)

Nel primo tempo il Milan sfiora il vantaggio con Kessié ma in caso di rete arrivava il fischio perché l’ivoriano si trovava in fuorigioco. Al 30′ contatto tra Bonucci e Peluso: ci stava il fallo ma era fuori area quindi il VAR non poteva intervenire. Nella ripresa il capitano rossonero prende un giallo per proteste dopo un presunto fallo di Rodríguez su Mazzitelli.

fonte foto copertina: https://twitter.com/MilanLiveIT

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio Inter ivm Juventus milan moviola

ultimo aggiornamento: 09-04-2018


Il Lione fa il prezzo per Depay: 40 milioni. Il Milan prepara la strategia

1956, Milan-Napoli: Schiaffino non basta, i partenopei dilagano a San Siro