Serie A 2019-2020, i risultati e i marcatori dell'ottava giornata

Serie A, i risultati dell’ottava giornata: ok Inter, Napoli e Juve. Pari per Milan e Roma

I risultati dell’ottava giornata di Serie A: Lazio-Atalanta apre il turno mentre il Monday Night vedrà protagonisti Brescia e Fiorentina.

ROMA – I risultati dell’ottava giornata di Serie A. La Juventus supera il Bologna e conserva il punto di vantaggio sull’Inter di Conte, corsara a Reggio Emilia. Vincono Napoli e Cagliari mentre esordi con pareggi per Pioli e Ranieri sulle panchine rispettivamente di Milan e Sampdoria. Goleada Parma, Torino k.o. a Udinese, gol e spettacolo tra Lazio e Atalanta.

Lazio-Atalanta 3-3
Napoli-Hellas Verona 2-0
Juventus-Bologna 2-1
Sassuolo-Inter 3-4
Cagliari-SPAL 2-0
Sampdoria-Roma 0-0
Udinese-Torino 1-0
Parma-Genoa 5-1
Milan-Lecce 2-2
Brescia-Fiorentina 0-0

Serie A, i risultati dell’ottava giornata

Di seguito tutti i risultati dell’ottava giornata

Brescia-Fiorentina 0-0

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Dessena (57′ Spalek); Romulo (79′ Zmrhal); Donnarumma Alf. (46′ Balotelli), Ayé. All. Corini

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella Ger., Caceres; Lirola (79′ Sottil), Pulgar, Badelj, Castrovilli, Dalbert; Chiesa (68′ Vlahovic), Ribery (88′ Ribery). All. Montella

Arbitro: Sig. Giampaolo Calvarese di Teramo

Note: Ammoniti: Pulgar, Chiesa, Ribery (F). Angoli: 6-9 per la Fiorentina. Recupero: 2′ p.t.; 7′ s.t.

Si ferma a tre la striscia di vittorie consecutive per la Fiorentina. Nel Monday Night la Viola non riesce ad andare oltre lo 0-0 contro il Brescia salendo a quota 12 in classifica. 7 punti per i lombardi.

Milan-Lecce 2-2

Marcatori: 20′ Calhanoglu (M), 61′ Babacar (L), 80′ Piatek (M), 90’+2 Calderoni (L)

Milan (4-3-3): Donnarumma G.; Conti, Musacchio, Romagnoli A., Hernandez T.; Paquetà (67′ Krunic), Biglia, Kessié (80′ Rebic); Suso, Rafael Leao (68′ Rafael Leao), Calhanoglu. All. Pioli

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Meccariello, Lucioni, Rossettini, Calderoni; Tabanelli, Tachtsidis, Majer (64′ Petriccione); Mancosu Mar.; Falco (46′ Farias), Babacar (82′ Lapadula). All. Liverani

Arbitro: Sig. Fabrizio Pasqua di Tivoli

Note: Ammoniti: Biglia (M); Majer, Rossettini (L). Angoli: 8-2 per il Milan. Recupero: 0′ p.t.; 6′ s.t.

Esordio con un pareggio per Pioli sulla panchina del Milan. I rossoneri si fanno riprendere due volte dal Lecce e salgono a quota 10 in classifica. Tre lunghezze in meno per i pugliesi.

Milan-Lecce
La conclusione di Calhanoglu (fonte foto https://twitter.com/acmilan)

Parma-Genoa 5-1

Marcatori: 38′ Kucka (P), 42′, Cornelius (P), 45’+1 Cornelius (P), 50′ Cornelius (P), 52′ Pinamonti (G), 79′ Kulusevski (P)

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Dermaku (75′ Pezzella Giu.), Gagliolo; Kucka, Scozzarella (61′ Hernani), Barilla’; Kulusevski, Inglese (11′ Cornelius), Gervinho. All. D’Aversa

Genoa (3-5-2): Radu I., Goldaniga (54′ Ankersen), Zapata C., El Yamiq, Ghiglione, Schone (71′ Jagiello), Radovanovic, Lerager, Pajac, Kouamè, Pandev (46′ Pinamonti). All. Andreazzoli

Arbitro: Sig. Paolo Valeri di Roma 1

Note: Ammoniti: Scozzarella (P); Radovanovic, Kouamé(G); Angoli: 3-7 per il Genoa. Recupero: 2′ p.t.; 2′ s.t.

Cagliari-SPAL 2-0

Marcatori: 9′ Nainggolan , 67′ Faragò

Cagliari (4-3-1-2): Olsen; Faragò (82′ Klavan), Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini Lu.; Castro L. (46′ Nandez), Cigarini, Rog; Nainggolan (71′ Ionita); Joao Pedro, Simeone. All. Maran

SPAL (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari (65′ Cionek), Igor; Sala J. (60′ Valoti), Missiroli, Valdifiori (78′ Valdifiori), Kurtic, Reca; Floccari, Petagna. All. Semplici

Arbitro: Sig. Daniele Chiffi di Padova

Note: Ammoniti: Simeone, Nainggolan, Pellegrini Lu., Rog (C); Missiroli, Tomovic, Igor, Cionek, Valoti (S). Angoli: 6-6. Recupero: 4′ p.t.; 3′ s.t.

Il Cagliari non si ferma più. I sardi con le reti di Nainggolan e Faragò superano 2-0 la SPAL e salgono al quinto posto in classifica. Poca roba, invece, gli estensi che restano nella parte bassa della classifica.

Sampdoria-Roma 0-0

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Colley, Murillo, Murru; Rigoni E. (60′ Depaoli), Vieira, Bertolacci (72′ Ekdal), Jankto; Gabbiadini (65′ Bonazzoli), Quagliarella. All. Ranieri

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola, Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante (8′ Pastore), Veretout; Florenzi, Zaniolo, Kluivert; Kalinic (45’+2 Kalinic). All. Fonseca (squalificato)

Arbitro: Fabio Maresca di Napoli

Note: Ammoniti: Viera, Bertolacci, Bereszynski (S); Mancini, Perotti (R). Espulso: all’86’ Kluivert (R) per doppia ammonizione. Angoli: 7-9 per la Roma. Recupero: 5′ p.t.; 3′ s.t.

Reti bianche a Marassi. Tanto nervosismo e poche occasioni tra Sampdoria e Roma con i due portieri che hanno trascorso una giornata ‘tranquilla’. Un punto che serve di più ai padroni di casa per il morale. Piove sul bagnato, invece, per i giallorossi che perdono Cristante e Kalinic per infortunio e Kluivert per squalifica (doppio giallo).

Udinese-Torino 1-0

Marcatori: 42′ Okaka

Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, Samir; ter Avest (63′ Rodrigo Becao), Mandragora, Jajalo (73′ Walace), de Paul, Sema; Okaka, Lasagna (85′ Nestorovski). All. Tudor

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N’Koulou, Lyanco; Ansaldi, Baselli, Rincon, Lukic (46′ Zaza), Laxalt (84′ Millico); Verdi (60′ Iago Falqué), Belotti. All. Mazzarri

Arbitro: Sig. Rosario Abisso di Palermo

Note: Ammoniti: Jajalo, Okaka (U); Lukic, Laxalt, Izzo (T). Angoli: 6-4 per l’Udinese. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

L’Udinese ha ritrovato il successo alla Dacia Arena. Ai bianconeri è bastato un guizzo di Okaka, su assist di Mandragora, per battere il Torino e agganciarlo in classifica. Primo tempo dominato dai bianconeri che hanno colpito un palo con Sema. Nella ripresa più ospiti ma non è arrivato il guizzo vincente per pareggiare.

Sassuolo-Inter 3-4

Marcatori: 2′ Lautaro (I), 16′ Berardi D. (S), 38′ Lukaku R. (I), 45′ rig. Lukaku R. (I), 71′ rig. Lautaro (I), 74′ Djuricic (S), 81′ Boga (S)

Sassuolo (4-3-1-2): Consigli; Muldur (77′ Toljan), Marlon, Peluso, Tripaldelli; Magnanelli, Obiang (52′ Boga), Duncan; Traoré (65′ Djuricic); Berardi D., Caputo. All. De Zerbi

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Candreva (73′ Lazaro), Gagliardini, Brozovic, Barella, Biraghi; Lautaro Martinez (72′ Politano), Lukaku R. (90′ Vecino) All. Conte

Arbitro: Sig. Piero Giacomelli di Trieste

Note: Ammoniti: Obiang, Duncan, Magnanelli, Muldur (S); de Vrij, Lazaro, Bastoni (I). Angoli: 5-7 per l’Inter. Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

L’Inter risponde alla Juve al termine di un match ‘pazzo’ al Mapei Stadium. Lukaku e Lautaro (una doppietta a testa) permettono ai nerazzurri di espugnare Reggio Emilia. Sassuolo fermo ancora a quota 6.

Sassuolo-Inter
La conclusione vincente di Lautaro (fonte foto https://twitter.com/Inter)

Juventus-Bologna 2-1

Marcatori: 20′ Cristiano Ronaldo (J), 26′ Danilo (B), 54′ Pjanic (J)

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Khedira (62′ Bentancur), Pjanic, Rabiot (73′ Matuidi); Bernardeschi; Higuain (82′ Dybala), Cristiano Ronaldo. All. Sarri

Bologna (4-3-3): Skorupski; Mbaye, Danilo, Bani, Krejci; Poli (82′ Poli), Soriano, Svanberg (80′ Skov Olsen); Orsolini, Palacio, Sansone N. (80′ Santander) All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Massimiliano Irrati di Pistoia

Note: Ammoniti: Rabiot, Bentancur (J); Sansone N., Danilo, Bani (B). Angoli: 8-6 per la Juventus. Recupero: 0′ p.t.; 3′ s.t.

Quinta vittoria consecutiva per la Juventus che ha superato 2-1 il Bologna grazie alle reti di Cristiano Ronaldo e Pjanic. I felsinei, a secco ormai da oltre un mese, avevano trovato il pareggio con Danilo. Bianconeri a quota 22 in classifica mentre i felsinei restano fermi a 9 punti.

Juventus-Bologna
Cristiano Ronaldo in azione (fonte foto https://twitter.com/juventusfc)

Napoli-Hellas Verona 2-0

Marcatori: 37′ Milik, 67′ Milik

Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Manolas, Koulibaly, Di Lorenzo; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Younes (65′ Zielinski); Insigne L. (77′ Mertens), Milik (81′ Llorente). All. Ancelotti

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Kumbulla, Gunter; Faraoni, Amrabat (80′ Tutino), Miguel Veloso, Lazovic; Zaccagni (52′ Salcedo), Pessina; Stepinski (60′ Di Carmine). All. Juric

Arbitro: Sig. Marco Piccinini di Forlì

Note: Ammoniti: Koulibaly (N); Lazovic, Gunter, Faraoni (V). Angoli: 6-8 per il Verona. Recupero: 0′ p.t.; 3′ s.t.

Il Napoli di Carlo Ancelotti ritrova il successo trascinata dalla doppietta di Milik. La squadra partenopea, al termine di una partita combattuta, è riuscita a superare il Verona e rimanere in scia delle prime. Si interrompe a tre, invece, la striscia positiva degli scaligeri.

Napoli-Verona
Milik festeggia la prima rete con Mertens (fonte foto https://twitter.com/sscnapoli)

Lazio-Atalanta 3-3

Marcatori: 23′ Muriel (A), 28′ Muriel (A), 37′ Gomez A. (A), 68′ rig. Immobile (L), 69′ Correa (L), 90′ rig. Immobile

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (79′ Caicedo); Marusic (46′ Patric), Milinkovic-Savic M., Parolo (46′ Cataldi), Luis Alberto Lulic; Correa, Immobile. All. Inzaghi S.

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello A. (73′ Kjaer); Hateboer, Pasalic (60′ de Roon), Freuler, Gosens; Malinovsky, Gomez A.; Muriel (66′ Ilicic). All. Gasperini

Arbitro: Sig. Gianluca Rocchi di Firenze

Note: Ammoniti: Marusic, Parolo, Lulic, Milinkovic-Savic S., Immobile (L); Gollini, Toloi (A). Angoli: 3-1 per la Lazio. Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

Partita ‘pazza’ all’Olimpico. Primo tempo dominato dagli uomini di Gasperini che hanno trovato meritatamente tre volte la via del gol con Muriel (doppietta) e Gomez. Nella ripresa, però, è scesa in campo un’altra Lazio che ha prima riaperto il match con Immobile e Correa e poi chiamato agli straordinari Gollini. Ma nel finale dal dischetto sempre il bomber biancoceleste ha ristabilito la parità. Con questo punto l’Atalanta resta al terzo posto mentre i biancocelesti agguantano la Roma a quota 12.

Lazio-Atalanta
Luis Alberto in azione (fonte foto https://twitter.com/OfficialSSLazio)

fonte foto copertina https://twitter.com/juventusfc

ultimo aggiornamento: 21-10-2019

X