Incendio danneggia appartamento a Chioggia, famiglia in ospedale

Incendio danneggia appartamento a Chioggia, famiglia in ospedale

Un incendio è divampato in un appartamento nella zona di Calle San Domenico, a Chioggia, la famiglia ha rischiato la vita

CHIOGGIA (VENEZIA) – Un incendio è scoppiato in un appartamento a Chioggia nella notte tra il 25 e il 26 maggio 2019. La famiglia che vi abitava si è salvata grazie all’immediato intervento dei Vigili del Fuoco che è riuscito a salvarli.

L’incendio è scoppiato nella notte, verso le 4 del mattino del 26 maggio 2019. Il rogo era di tale entità che i Vigili del Fuoco, pure accorsi subito, sono riusciti a domarlo solo verso le 7 e mezza del mattino. Dopo oltre 3 ore di lavoro.

La famiglia che abitava l’appartamento era composta da due anziani 70ntenni e il loro figlio 40enne. Tutti e tre sono stati evacuati e portati subito in ospedale.

Le verifiche dell’Ospedale e dei Vigili del Fuoco

I tre abitanti dell’abitazione sono stati subito portati in ospedale per le inalazioni dei fumi dell’incendio. Fortunatamente, l’intervento dei pompieri è stato tempestivo e sono tutti e tre fuori pericolo. Cosa che non si può dire del loro appartamento, d’altronde.

Vigili del Fuoco
Fonte foto: https://www.facebook.com/vigilidelfuocolafanpage

I Vigili del Fuoco hanno dichiarato inagibile l’abitazione della famiglia. Mentre i Carabinieri hanno iniziato le indagini per verificare eventualità di dolo nell’incendio. Per il momento sono esclusi moventi dolosi, a quanto pare le fiamme sarebbero divampate dal quadro elettrico. Si dovrebbe trattare, quindi, solo di uno sfortunato incidente.

L’allarme lanciato dai vicini

L’allarme è stato dato dal vicinato, preoccupato per il forte odore di fumo proveniente dall’abitazione. Questo ha permesso ai Vigili del Fuoco, al Suem 118 e ai Carabinieri di giungere presto sul posto. Data l’origine dell’incendio, anche l’Enel è arrivata, per i controlli del caso.

Il Comune di Chioggia, intanto, dovrebbe provvedere a trovare una sistemazione momentanea alla famiglia. L’abitazione, infatti, è stata non solo dichiarata inagibile al momento, ma dovranno essere fatti dei controlli (anche all’impianto elettrico) prima di far rientrare i due anziani e il figlio nell’abitazione.

Fonte dell’immagine interna e di copertina: https://www.facebook.com/vigilidelfuocolafanpage

ultimo aggiornamento: 26-05-2019

X